Non Muri Ma Ponti: per il secondo anno con i bambini bielorussi

/, Società/Non Muri Ma Ponti: per il secondo anno con i bambini bielorussi

Non Muri Ma Ponti: per il secondo anno con i bambini bielorussi

Non Muri Ma Ponti: per il secondo anno con i bambini bielorussi

 
Pisa, 14.06.2011

Per il secondo anno di seguito, la Società Canottieri Arno, insieme all’AC Pisa 1909, al GS Porta a Lucca e a molte altre associazioni sportive pisane ha preso parte alla giornata “Non Muri Ma Ponti” organizzato in occasione dell’arrivo a Pisa di un gruppo di bambini blielorussi che vivono nel piccolo centro di Khoijniki, nell’area contaminata dall’incidente nucleare verificatosi nella centrale di Chernobyl, in Ucraina, il 26 aprile del 1986.

Ad essere coinvolti soprattutto i ragazzi pisani coetanei dei giovani visitatori, ma all’evento hanno partecipato bambini e ragazzi di ogni età che sabato 11 giugno si sono incontrati al campo sportivo I Passi per giocare, conoscersi e godersi una golosa merenda all’aria aperta all’insegna dello sport e della solidarietà.

All’evento era presente il vicesindaco Paolo Grezzi che ha accolto calorosamente i bambini bielorussi esprimendo apprezzamento per l’iniziativa. Per la società Canottieri Arno erano presenti il presidente onorario Sauro Barbani, il vicepresidente Riccardo Perosa ed il consigliere Gianfranco Garzella insieme al giovane allenatore Pietro Pezzini ed alcuni atleti che si sono prodigati nel trasmettere ai giovani ed ai genitori presenti i sani principi di discipline meno conosciute al grande pubblico quali il canottaggio e la canoa.

L’utilizzo dei remoergometri, attrezzi indispensabili per l’allenamento invernale dei canottieri, ha permesso ha tutti i presenti di sperimentare la tecnica di voga, dando vita anche a piccole competizioni tra i giovani in un clima di grande divertimento e serenità.

Asd Canottieri Arno – Ufficio Stampa

2016-10-13T09:54:14+00:00