Un oro sul quattro senza e un argento sull’otto con agli Europei per la giovane canottieri Silvia Terrazzi

/, News/Un oro sul quattro senza e un argento sull’otto con agli Europei per la giovane canottieri Silvia Terrazzi

Un oro sul quattro senza e un argento sull’otto con agli Europei per la giovane canottieri Silvia Terrazzi

Canottaggio, Silvia Terrazzi è Oro Europeo, adesso il sogno Mondiale è più vicino

Pisa, 11.06.2012
Silvia Terrazzi, giovane e promettente atleta della Canottieri Arno, è tornata dagli europei di Bled (Slovenia) con una meritatissima medaglia d’oro al collo, vinta con il quattro senza, e con un ottimo argento conquistato nella gara dell’otto con. Due gare impegnative perché, come spiega la stessa Silvia “nei campionati juniores non conosci mai bene l’avversario”. E gliavversari, a Bled, erano 23 nazioni e 400 atleti. Questo, però, non ha fermato i due equipaggi che in Slovenia hanno dato un fondamentale contributo perché l’Italia si qualificasse prima nel medagliere.

Sia nel quattro senza (in cui Silvia Terrazzi era in barca con Chiara Ondoli, Beatrice Arcangiolini e Sandra Celoni) che nell’otto con (su cui con Silvia c’erano Serena Lo Bue, Sofia Ferrara, Elena Waiglein, Chiara Ondoli, Beatrice Arcangiolini, Sandra Celoni, Giorgia Lo Bue, tim. Federica Cesarini) il podio è stato una conquista. “Non siamo partite benissimo – racconta Silvia Terrazzi -, ma abbiamo recuperato durante la gara. Ci volevamo credere. Ci abbiamo creduto”. Il momento più bello? “Quando tagli il traguardo e ti rendi conto che sei sul podio, magari al primo posto – continua la giovane canottiera -. Durante la gara non stai lì a vedere dove sei e cosa fanno gli atri. Tiri e basta”.

E’ una di poche parole, Silvia, una che non ama la ribalta: dare il massimo in allenamento e soprattutto in gara è quello che conta davvero. E lo ha dimostrato, dato l’anno difficile che ha appena superato, con non pochi problemi fisici che rischiavano di compromettere la stagione. Ma Silvia ha tirato fuori la grinta ed ha portato a casa ben due medaglie europee. “Le dedico a tutte le persone che mi sono state vicine, ma soprattutto al mio allenatore senza il quale non ce l’avrei mai fatta”, conclude prima di tornare in barca.

Ad accoglierla al suo rientro a Pisa, oltre ad uno striscione con scritto “Grande Silvia” sul tricolore, appeso alla facciata della sede della Canottieri Arno, c’erano tutti. C’era Antonio Giuntini, presidente del Comitato Regionale della Federazione Italiana Canottaggio che si è detto “contento per i risultati di tutte le toscane (la maggior parte delle ragazze che hanno vinto sono toscane, nda) e in particolare di Silvia che nonostante le vicissitudini personali si conferma un’atleta di valore”.

 

C’era il presidente della Canottieri Arno, avvocato Simone Colla, orgoglioso del risultato portato a casa da Silvia Terrazzi che definisce “la conferma di una promessa”. Il riferimento è alle due medaglie vinte l’anno scorso alla Coupe de la Jeunesse. “Sapevamo tutti delle difficoltà che Silvia ha affrontato quest’anno – continua Colla -, ma sapevamo anche della sua capacità di sopperire con la grinta. E così è stato”.

Ma c’era soprattutto il suo coach Nicola Iannucci, pronto a riprendere gli allenamenti. “Non si può non essere orgogliosi di Silvia – commenta – ha lavorato sodo e ha ottenuto un ottimo risultato. Ma ora bisogna tornare ad allenarsi perché c’è ancora molto da fare”. Già, perché dopo le due medaglie europee il sogno del Mondiale in Bulgaria è più vicino, ma non scontato. “Alla fine sarà il commissario tecnico a scegliere chi portare in gara – spiega Iannucci – non c’è ancora niente di deciso. Bisogna continuare a dimostrare di meritarlo, il posto in nazionale”. Intanto, prima del raduno pre-mondiale, previsto per luglio, Silvia Terrazzi sarà premiata dall’assessore provinciale allo Sport Salvatore Sanzo in una cerimonia che si terrà il prossimo 26 giugno alle 17 presso la Sala del Consiglio della Provincia.

Ufficio Stampa – Società Canottieri Arno a.s.d

2016-10-13T09:53:59+00:00