Con il tradizionale ritardo sulle altre discipline, si è da poco conclusa la stagione agonistica della canoa che ha visto primeggiare gli atleti della Canottieri Arno in diverse gare sia nazionali che regionali. Guidati dalla guida esperta dell’allenatore Mario Montanari, i più grandi canoisti in forze alla Canottieri Arno hanno portato a casa diversi ottimi risultati sia in campo regionale che nazionale tra cui il bronzo ai Campionai Italiani, che hanno chiuso la stagione, conquistato dalla coppia Giacomo Abanese e Francesco Guidotti con il k2.
Un podio quasi inaspettato per i due atleti che avevano potuto allenarsi poco in formazione prima della gara, mentre perfezioneranno l’affiatamento nella stagione che sta per cominciare.

Buono anche il risultato ottenuto sempre ai Campionati Italiani, dal k2 Under 23 formato dall’ormai consolitada coppia Lorenzo Pagni – Ermes Bacci, reduci dal titolo nazionale juniores nella scorsa stagione. Dopo un finale al cardiopalma, i due hanno sfiorato il podio mancandolo per pochi centesimi. Di rilievo anche l’ottavo posto nei 200 metri del Senior Matteo Coppini, ottenuto a seguito di selezioni durissime cui hanno partecipato circa 60 atleti.
Ancora ai Campionati Italiani da sottolineare le prestazioni di Gabriele Giuliani con il k1 Under 23 sui 200 metri, di Marco Costa in k1 nella categoria Juniores e di Lorenzo Grifoni in k1 Ragazzi.

Già alla Gara Nazionale e Trofeo delle Regioni disputatisi a Caccamo nel luglio scorso, però, i canoisti della Arno avevano già ottenuto degli ottimi piazzamenti: terzo posto sui 500 metri per il k4 Senior Maschile (Matteo Coppini – Lorenzo Pagni – Ermes Bacci – Gabriele Giuliani) e ancora bronzo per il k2 sui 500 metri Senior (Lorenzo Pagni – Ermes Bacci). Sui 500 metri nella Categoria Ragazzi, inoltre, buon settimo posto in finale di Giacomo Albanese.
Sempre nella gara di Caccamo, la Arno ha registrato un terzo posto sui 200 metri del k2 Senior Maschile (Matteo Coppini – Gabriele Giuliani) e del k4 Senior Maschile (Matteo Coppini – Lorenzo Pagni – Ermes Bacci – Gabriele Giuliani). Sempre nei 200 metri categoria Senior, ottimo quinto posto per Matteo Coppini a soli 50 centesimi di secondo dal podio. Nella Categoria Ragazzi, infine, buon nono posto del k1 di Giacomo Albanese.

A dare maggiori soddisfazioni ai coach Mario Montanari e Mirco Guerrazzi, però, sono stati i più giovani, Cadetti e Allievi. Tra loro hanno spiccato il cadetto Lorenzo Serfogli che ha dominato fin dall’inizio della stagione conquistando l’oro regionale a Gramolazzo sui 2000 metri, l’oro nazionale nel k1 sui 2000 metri e l’argento sui 200 a Caldonazzo, oltre ad un bronzo nel k2 (in formazione mista con Martelli della Canottieri Livornesi) e l’argento nella staffetta 4×200 metri al Trofeo delle Regioni. Prestazioni buone anche per Leonardo Simonetti che nell’arco dell’intera stagione ha vinto numerose gare regionali tra cui la gara sui 2000 metri a Gramolazzo nel k1 Allievi, confermandosi una promessa per la prossima stagione.

Si conferma atleti di buon livello anche Enrico Paolicchi, giunto quinto sui 200 metri nella gara nazionale di Caldonazzo, oltre a Nikita Bilous e Edwin Rossi, che hanno centrato vari podi sia in k1 che in k2 alle gare regionali ed interregionali e che si preparano ora al passaggio alla categoria Ragazzi. In allenamento solo da novembre scorso, il giovanissimo Edoardo Pagni si è trovato a competere con atleti di maggiore esperienza, ma è riuscito comunque a conquistare il bronzo nella gara regionale di Firenze, e due ottimi quarti posti nazionali a Caldonazzo sui 2000 e sui 200 metri. Sempre per la categoria Cadetti – Allievi, Lorenzo Puzzo, i gemelli Saverio e Giulio De Sanctis e Pietro Lupo hanno ottenuto buoni piazzamenti in diverse gare regionali per tutta la stagione.

“Una stagione di buoni successi – commentano Montanari e Guerrazzi – che fa ben sperare per quella che sta per iniziare e per la quale i nostri atleti si stanno già allenando quotidianamente”. “Intanto – conclude Guerrazzi – inizieranno a breve i corsi per i più piccoli, di età compresa tra gli 8 e i 14 anni. Si tratta di corsi non agonistici che permettono di scoprire questa affascinante disciplina e di iniziare la preparazione atletica necessaria a chi volesse poi proseguire nel percorso, senza rinunciare alla socialità e al divertimento”. Attivi anche i corsi non agonistici per adulti destinati a chi vuole mantenersi in forma sulle acque dell’Arno o agli ex atleti che intendono riprendere a pagaiare. Per chiunque volesse provare la canoa, la prima settimana di lezioni è gratuita. Informazioni su orari e costi dei corsi presso la sede di Lungarno Bonaccorso da Padule 2 o al numero 050 28465.