La campionessa di canotaggio Silvia Terrazzi - Foto Italia Fotopress di Artegiani
Ancora una prova di forza per i canottieri della Arno alla Gara Interregionale di canottaggio domenica 21 aprile a Genova Prà. Gli atleti rossocrociati si sono confrontati con coetanei di Lombardia, Piemonte, Emilia e Liguria, oltre che con i toscani. Tra oltre 700 partecipanti la Canottieri Arno ha schierato 27 atleti in diverse categorie conquistando un nutrito bottino di medaglie.

Nel 7,20 categoria Cadetti maschile, la società pisana porta a casa un oro, un argento e un bronzo ottenuti rispettivamente da Alessio Schettini, che ha gestito perfettamente la gara, reduce da un altro successo a San Miniato, da Daniele Sbrana, che manca il gradino più alto di pochissimo, e da William Baldacci che ha ottenuto una medaglia del tutto alla sua portata.

Il terzo posto arriva anche per l’equipaggio composto da Sebastiano Carboni e Giovanni Belleggia nel 2X Allievi C maschile, un risultato che testimonia l’impegno di un equipaggio in via di formazione e che ha già al suo attivo due medaglie vinte su due gare disputate.
I giovanissimi Alessandro Giannotti e Filippo Eligi salgono sul gradino più alto del podio nel 2X Allievi B1 maschile dopo aver disputato un’ottima gara, nonostante il vento e la pochissima esperienza, nella quale non c’è stato spazio per gli avversari.

Nel 7,20 Allievi B2 maschile conquista l’argento Gabriele Guidi, la “pulce esplosiva” del canottaggio, come lo chiamano i suoi allenatori, che gratifica così la sua dedizione e il miglioramento tecnico guadagnato negli ultimi mesi di allenamento.
Francesco Carroni nel 7,20 Allievi B1 maschile sale va a segno con un ottimo bronzo grazie anche all’incitamento dei suoi compagni che gli ha permesso di tirare fuori tutta la sua grinta.

Infine, Edoardo Bellani, Stefano Ponziani, Lorenzo Colombaro e Umberto Vitali nel 4X Cadetti Maschile possono vantare un’ottima prestazione nonostante il quarto posto. Il quartetto rossocrociato, nonostante il valore degli avversari ha venduto cara la pelle dimostrando grande spirito di gruppo e non mollando il terzetto di testa fino a fine gara. Un comportamento che ha caratterizzato tutta la squadra rossocrociata che durante le gare di Genova ha dimostrato unità, serietà e grande senso sportivo senza fare mai mancare il tifo generale.

Nello stesso week end, a partire dal 19 aprile, si è tenuto a Piediluco il XXVII Memorial internazionale di canottaggio dedicato a Paolo D’Aloja al quale hanno partecipato ben 17 nazioni. La Canottieri era rappresentata dalla sua atleta di punta e campionessa di canottaggio di livello mondiale, Silvia Terrazzi che ha partecipato alla gara del 2 senza juniores in equipaggio con Sandra Celoni della Canottieri Cavallini di Calcinaia con la quale ha più volte vinto su diversi campi di gara internazionali. Le due ragazze, che nell’occasione vestivano il body azzurro della Nazionale, hanno riportato ottimi piazzamenti in tutte le giornate di gara vincendo un argento e un bronzo nelle due finali e confermando la loro stoffa di campionesse di canottaggio di altissimo livello.

(Foto Italia Fotopress di Artegiani)