Silvia Terrazzi
E’ partita sabato 18, per il raduno preliminare in vista degli europei di Minsk, in Bielorussia, Silvia Terrazzi, giovane atleta della Canottieri Arno alla sua seconda partecipazione agli Europei di Canottaggio con il body della nazionale che indosserà di nuovo dal 24 al 26 maggio.

Silvia, che ha già al suo attivo un oro sul quattro senza e un argento sull’otto con (il primo della storia del canottaggio femminile italiano) conquistati agli europei dello scorso anno a Bled in Slovenia, ha ottenuto i suoi primi successi continentali nel 2011 quando, insieme all’altra rossocrociata Gaia Nencini, aveva portato a casa ben due medaglie d’oro dalla Coupe de Jeunesse.

Adesso torna a gareggiare in body azzurro sul campo di regata della Bielorussia, insieme ad altri undici atleti toscani di cui sei ragazze tra cui Sandra Celoni (Cavallini Calcinaia), già in equipaggio con la rossocrociata sia agli europei dello scorso anno che ai mondial.

Un talento che non delude, quello di Silvia, notato anche dal nuovo responsabile della squadra Junior Femminile azzurra Claudio Romagnoli che ha voluto l’atleta nel gruppo anche quest’anno confermando la scelta fatta nelle scorse competizioni internazionali dall’olandese Josy Verdonkschot.
L’allenatore che porterà le ragazze fino alla competizione europea, Massimo Casula, non ha ancora reso nota la composizione degli equipaggi che si cimenteranno nelle diverse specialità e che saranno ufficializzate nel corso del prossimo raduno.

Grande soddisfazione dell’allenatore della Arno Nicola Iannucci, che segue Silvia fin dalle prime vogate, e del presidente della società Gabriele Moretti i quali, pur senza sbilanciarsi in previsioni, non hanno alcun dubbio sull’impegno che Silvia Terrazzi metterà nella gara di Minsk, lo stesso che le ha permesso di diventare una campionessa a livello europeo e mondiale. Alla giovane atleta va l’in bocca al lupo di tutta la società.