A Sabaudia arrivano altri due argenti a chiusura delle rassegne italiane di canottaggio

//A Sabaudia arrivano altri due argenti a chiusura delle rassegne italiane di canottaggio

A Sabaudia arrivano altri due argenti a chiusura delle rassegne italiane di canottaggio

Dall’ultimo appuntamento di rilievo nazionale della stagione remiera, i Campionati Italiani Under 23 e Ragazzi che si sono svolti a Sabaudia sabato 14 e domenica 15 giugno, sono arrivate due prestazioni di grande prestigio che confermano i progressi compiuti dalle giovani promesse della Canottieri Arno: erano cinque le gare che vedevano al via gli atleti della storica società pisana, e due sono le medaglie conquistate, entrambe d’argento, una per ciascuna categoria.

A salire sul secondo gradino del podio, a pochi secondi dai primi classificati – un margine davvero esiguo, se si considera il fatto che le gare si svolgono sui 2000 metri e durano dai sette agli otto minuti – sono stati Emanuele Giarri nel singolo Ragazzi e l’equipaggio del quattro senza femminile Under 23 composto da Gaia Nencini, Silvia Terrazzi, Chiara Cianelli e Martina Dori.

Il risultato di Emanuele Giarri, 15 anni, capace di affermarsi a livello nazionale in una delle specialità più difficili del canottaggio, che contava il più alto numero di iscritti della rassegna, è di particolare interesse anche in prospettiva di una crescita sportiva del giovane atleta pisano. Grande soddisfazione da parte dei dirigenti del settore canottaggio, per il direttore tecnico Nicola Iannucci e per il suo collaboratore Federico Micaelli anche per il prezioso argento di Gaia Nencini, Silvia Terrazzi, Chiara Cianelli e Martina Dori, che nonostante la giovane età si erano già classificate quinte a livello nazionale nel weekend del 7 e dell’8 giugno ai campionati italiani assoluti di Varese; Cianelli e Dori sono vicecampionesse italiane in carica, sempre nel quattro senza, anche nella categoria juniores.

Sul campo di regata di Sabaudia, lo stesso che lo scorso anno ha ospitato i campionati assoluti, erano presenti i maggiori sodalizi italiani per un totale di quasi ottocento atleti in gara: a portare i colori della spedizione rossocrociata sono stati, per la categoria ragazzi, anche Gaia Fabozzi e Daniele Sbrana nel singolo, e Andrea Grassini, Francesco Gadducci, Tommaso Del Lucchese e Stefano Ponziani, approdati, dopo le qualificazioni, alla finale nel quattro di coppia. Nella categoria Under 23 erano in acqua Mirko Fabozzi e Luca Romani, giunti settimi nel due senza maschile pesi leggeri.

Per i colori della Canottieri Arno si apre ora una fase di preparazione per partecipare, a seconda dell’età, alle competizioni internazionali che avranno luogo soprattutto nel mese di luglio e all’inizio di agosto: se alcune delle atlete della squadra femminile punteranno sulle preselezioni premondiali juniores, altre saranno invece impegnate nella Coupe de la jeunesse, una sorta di campionato europeo riservato alle categorie più giovani.

2016-10-13T09:53:27+00:00