Per il secondo anno consecutivo la Canottieri Arno piazza due atlete nella selezione azzurra che in questi giorni partecipa a quello che è forse l’appuntamento internazionale dell’anno, i Mondiali Under 23, che quest’anno si svolgono in casa, alla Schiranna di Varese.

Ad essere convocate per la kermesse iridata, che conta 800 atleti al via, sono Silvia Terrazzi e Gaia Nencini, a conferma dell’assoluto spessore, ormai confermato a livello internazionale, della squadra femminile della società pisana, che negli ultimi anni ha sempre dato risultati prestigiosi, a partire da Gaia Nencini, già plurimedagliata in varie importanti occasioni, tra cui proprio l’ultima rassegna mondiale, e reclutata tra decine di sue coetanee nella squadra di canottaggio femminile dell’Università di Clemson in South Carolina, grazie ad una borsa di studio vinta per le sue capacità atletiche. A Varese, Gaia Nencini sarà schierata a capovoga nel quattro senza.
Silvia Terrazzi sarà invece in acqua nell’otto femminile, una delle specialità più spettacolari della manifestazione e quest’anno di forte impronta toscana, con più del 50% delle atlete provenienti dalla provincia di Pisa: Sandra Celoni della Cavallini di Calcinaia, Sara Barderi del Pontedera, Giulia Campioni della Canottieri San Miniato e al timone Franziska Goller della VV.FF. Billi di Pisa; a completare l’equipaggio Ludovica Lucidi della Tevere Remo, Fabiana Romito del Monopoli 2005 e il duo della Gavirate Ilaria Broggini/Veronica Calabrese.

Grande soddisfazione per la convocazione in azzurro delle due atlete pisane è stata espressa da parte della dirigenza della Canottieri Arno e, ovviamente, dei tecnici che hanno seguito la preparazione della squadra agonistica: Nicola Iannucci in qualità di direttore tecnico, e Federico Micaelli.
Nell’ultima fase della stagione, dopo i campionati italiani delle varie categorie, gli atleti della Canottieri Arno sono stati impegnati nelle rispettive selezioni azzurre; ancora in attesa degli esiti dei collegiali è Chiara Cianelli, in lizza per un posto nel campionato mondiale juniores.