Pioggia di medaglie per la Canottieri Arno nell’ultimo appuntamento nazionale della categoria “canoa giovani” che si è svolto il 30 e 31 agosto sul Lago di Caldonazzo, in provincia di Trento, con due tra i più importanti eventi del calendario nazionale giovanile concentrati in un unico week-end: la finale del Trofeo Canoagiovani, tappa conclusiva del circuito a prove, e il Meeting delle Regioni, una qualificata rassegna delle rappresentative regionali di tutta Italia. Ad organizzare la manifestazione, per la quale si è sfiorata la partecipazione di un migliaio di atleti di età compresa fra i 9 e 14 anni, in rappresentanza di oltre ottanta società provenienti da tutte le regioni d’Italia, è stato il Circolo Nautico di Caldonazzo.

Per la soddisfazione dell’allenatore Mirco Guerrazzi, tutti i piccoli canoisti della Canottieri Arno che partecipavano alle due competizioni sono riusciti a fare ritorno a casa conquistando una medaglia. Nel Trofeo Canoagiovani Enrico Donatelli, classe 2004, è riuscito ad agguantare il primo e il secondo posto rispettivamente sulla distanza dei 200 metri slalom e 200 metri in linea per la categoria Allievi A. Anche Tommaso Guglielminetti è riuscito ad acciuffare un bronzo tra gli Allievi B, nati nel 2002, nei 200 metri. Lorenzo Serfogli, nato nel 2000, si è riscattato dopo l’ottava piazza nei 2000 metri classificandosi al secondo posto nei 200 metri nella categoria Cadetti B; tra i Cadetti A, di un anno più grandi, Andrea Novi ha sfiorato il podio nei 200 metri ed è giungo sesto nei 2000, ma è andato a medaglia nel Trofeo delle Regioni col secondo posto dell’equipaggio toscano del K4, di cui faceva parte.

«Siamo orgogliosi che i nostri atleti riescano ad affermarsi anche in campo nazionale – spiega il Presidente della storica società pisana, Luigi Fabozzi – e se questo sta avvenendo è merito del team della sezione Canoa/Kayak della Canottieri Arno, bravo a saper coinvolgere e divertire i nostri piccoli canoisti, oltre che a trasmettere il giusto metodo per questo sport. Tutto ciò ci fa ben sperare per buone prospettive future.»