«Un modo semplice per condividere con tutti i nostri soci la conclusione di una stagione importante. Una stagione dove i nostri ragazzi dell’agonismo hanno raggiunto obiettivi prestigiosi, e anche gli allievi e i cadetti hanno primeggiato in molte gare e dove infine, anche i semplici appassionati al canottaggio sono aumentati nei numeri della nostra Società»: questo il commento del presidente della Canottieri Arno Luigi Fabozzi. Ed infatti è stata davvero una bella giornata di sport quella di sabato scorso sulle acque dell’Arno dove si sono svolte le gare sociali di canottaggio, seguite da un folto pubblico.

Per semplificare la formula lo staff tecnico guidato da Nicola Iannucci ha scelto gare molto brevi su quattro di coppia ad eliminazione diretta con equipaggi a sorteggio (pilotato), dove si sono mischiati gli atleti della squadra agonistica, i soci dei corsi per adulti, gli allievi e i cadetti che nel 2014 hanno partecipato ai corsi ed infine i tecnici; una formula vincente e simpatica che ha visto un grande impegno e più che altro una grande partecipazione.

Gli iscritti sono stati ben 64 e quindi 16 equipaggi che si sono dati battaglia in altrettante gare; anche l’organizzazione è stata delle migliori: motoscafi di soccorso, inflessibile giudice di partenza (Pietro Pezzini), impassibile giudice d’arrivo (Massimo Martirani), tecnologico giudice al fotofinish (Mauro Guidi) e speaker (Antonio Giuntini). Qua e la “imbarcati” in qualche equipaggio anche il Presidente della Società e il Consigliere referente del canottaggio sui quale ci asteniamo dal commentare gli improbabili stili di voga; lo staff tecnico (Iannucci, Dalla Valle, Micaelli, Romani) ha invece optato per una esibizione a fine gara sfidando, con una tecnica perfetta, gli atleti più giovani, ma imbrogliando pateticamente sulla scelta della barca, dei remi, sulla partenza e quant’altro possibile.

Al termine della giornata le premiazioni di rito organizzate da Lara Chisari dove tutti hanno brindato ai Campioni della Gara Sociale 2014: Arnò Paolo, Capellini Alessandro, Schettini Alessio e Sbrana Daniele.