Si è svolta nello scorso fine settimana sulle acque del Lago di Roffia a San Miniato una intensa giornata di canottaggio che ha visto schierati quasi 600 atleti di 24 società provenienti dalla Toscana, dalla Liguria e dal Lazio.

In uno scenario così importante e in vista della prossima gara nazionale di Piediluco, non poteva mancare la Canottieri Arno, che ha messo in campo 34 atleti di tutte le età, appartenenti sia alla squadra agonistica allenata da Nicola Iannucci e Federico Micaelli, sia alla squadra giovanile seguita da Yuri Dalla Valle e Simona Grammatico. In tutte le gare e nelle varie categorie i colori della “Arno” hanno più volte ravvivato il podio.

Doppia gara per quasi tutti gli agonisti che prima si sono cimentati nelle gare in singolo vincendo l’oro con Arturo Nicolai e Andrea Grassini, rispettivamente nelle categorie “ragazzi” e “junior”, l’argento con Giovanni Belleggia (categoria “ragazzi”) e il bronzo con Giulio Tessieri e Daniele Sbrana nella categoria “ragazzi” e Francesco Gadducci tra gli “junior”. Due argenti per la seconda gara con Gadducci-Belleggia-Martirani-Sbrana in quattro di coppia ragazzi e Martirani-Niccolai in doppio ragazzi. Bronzo anche per Tommaso Del Lucchese in doppio sull’equipaggio misto con Benvenuti del Gruppo sportivo “Billi” dei Vigili del Fuoco di Pisa.
Duplice prova anche per le ragazze, impegnate nel doppio e nel due senza; in formazioni miste, insieme ad atlete della Canottieri Limite e della Canottieri Viareggio, sono salite tutte sul podio. Oro per Chiara Cianelli nelle due prove con la compagna di barca Caverni (Canottieri Limite); doppio argento per Gaia Fabozzi con la compagna Puccioni (Canottieri Limite) e doppio bronzo per Elisa Bernardini con la compagna Paolini (Canottieri Viareggio).

La presenza delle squadre giovanili della Toscana e delle regioni limitrofe ha ovviamente contribuito nel rendere molto interessante anche per i partecipanti più piccoli la giornata, che è stata seguita da uno stuolo di genitori, parenti e amici; dal canto loro tutti i giovani atleti hanno dato il massimo e anche i rossi della “Arno”  hanno avuto un bel daffare per conquistare i vari posti sul podio. Oro per Filippo Rocchi e Enrico Traino, argento per Marco Turrini e Christian Sterpin e bronzo per Lorenzo Vanni e Andrea Santaguida tutti in doppi “allievi B”. Nel singolo cadetti argento per Gabriele Guidi e Lorenzo Delitala; ancora in singolo argento per Clara Massaria, che conquista un’altra medaglia dello stesso colore anche in quattro di coppia su un equipaggio misto, e bronzo per Francesco Iori.
In barca lunga bronzo del quattro di coppia cadetti con Andrea Cempini, Leonardo Palla, Andrea Cheti, Alessandro Giannotti; una menzione va anche a chi ha mancato il podio, ma ha messo comunque grande impegno come è accaduto a Alessandro Giannotti, Matteo Giordani, Filippo Romano e Matteo Piccolomini.

Come ci ricorda il presidente della Società Luigi Fabozzi, una menzione a parte la meritano sicuramente le più piccole della squadra Eva Friberg ed Emma Campinotti (nella foto) che, “dall’alto” dei loro undici anni, danno spesso lezione di caparbietà e determinazione motivando tutta la squadra.