Chiara Cianelli, atleta classe 1997 della Canottieri Arno, si è laureata campionessa d’Europa nel “quattro senza” alla rassegna junior di canottaggio di Racice, in Repubblica Ceca.

A Chiara Cianelli e alla Canottieri Arno ha regalato uno splendido oro il Campionato europeo junior di canottaggio che si è svolto lo scorso fine settimana sul bacino di Racice, in Repubblica Ceca, con la partecipazione di oltre seicento atleti provenienti da tutta Europa e nel quale sono stati impegnati 33 atleti azzurri (16 maschi e 17 femmine), scesi in acqua in nove equipaggi (5 maschili e 4 femminili). Il campo di regata di Racice, che dista circa 30 minuti di auto da Praga ed ha ospitato numerose manifestazione di rango internazionale, ha visto in acqua centinaia di atleti provenienti da tutta Europa.

Nella formazione per metà toscana del “quattro senza”, Chiara Cianelli e le sue compagne sono riuscite, grazie al martellante ritmo di colpi imposto già dall’inizio e mantenuto tale per il resto della regata, a tenere a bada sia le avversarie francesi, giunte seconde sulla linea d’arrivo, sia le bielorusse, vincitrici del bronzo.

Le azzurre sono riuscite a passare in testa sin dalla prima frazione, aumentando il ritmo nel secondo quarto per provare a scrollarsi di dosso le transalpine, che hanno però risposto e sono rimaste a ridosso del quartetto italiano, con un distacco di circa tre secondi; è subito dopo metà gara che la barca italiana piazza l’attacco decisivo vincendo la tenace resistenza francese, riuscendo a portare il proprio vantaggio fino a cinque secondi a tre quarti di gara e aumentandolo di un altro mezzo secondo sul traguardo.

La giovane atleta della Canottieri Arno, alla sua seconda partecipazione europea con i colori azzurri, dopo la medaglia d’argento conquistata ai campionati junior 2014 in coppia con Allegra Francalacci, è così riuscita a superare se stessa e a sorprendere positivamente lo staff azzurro, regalando alla nazionale italiana, insieme a Giovanna Schettino (Canottieri Aniene), Sara Monte (Pro Monopoli) e Sarah Caverni (Canottieri Limite), l’unica medaglia d’oro al femminile di questa rassegna europea.

Grande la soddisfazione di Chiara Cianelli: «La gara mi è piaciuta molto perché è stata la prima nel quattro senza e questo risultato dimostra come il lavoro paga sempre. Mi piace pensare di essere la più forte d’Europa. Dedico la medaglia alla mia famiglia e al mio tecnico Nicola Iannucci». Cresciuta alla Canottieri Giacomelli e alla sua seconda stagione con i colori rosso crociati della Canottieri Arno, tra il 2014 e il 2015 ha fatto incetta di medaglie ai campionati italiani junior e under 23, portando a casa, per la prima volta, la medaglia d’oro più importante della sua carriera.