Alla Canottieri Arno l’estate remiera del 2015 sarà ricordata per i grandi successi nei campi di regata internazionali, oltre che ai campionati italiani: nelle giornate di sabato e domenica Emanuele Giarri ha infatti conquistato con la maglia azzurra, in coppia con Marcello Caldonazzo della Canottieri Baldesio, un doppio oro alla trentunesima edizione della Coupe de la Jeunesse che si è svolta sabato 1 e domenica 2 agosto a Szeged, in Ungheria.

Nelle ultime settimane la coppia tosco-lombarda si era duramente allenata nelle acque dell’Arno sotto la guida dell’allenatore rossocrociato Federico Micaelli, che ha seguito il proprio atleta e il suo compagno di formazione fino in terra magiara, con risultati che sono sotto gli occhi di tutti: d’altronde ripetere lo stesso risultato per due giorni consecutivi – è questa la formula della manifestazione – è stata una chiara dimostrazione di netta superiorità dell’equipaggio azzurro rispetto agli altri partecipanti. Da Giarri e Caldonazzo è arrivato anche un significativo contributo in termini di punti alla classifica generale per nazioni, che ha visto l’Italia l’Italia primeggiare con 228 punti su Gran Bretagna (212) e sull’Ungheria padrona di casa (137).

La Coupe de la Jeunesse mette a confronto giovani atleti provenienti dal Vecchio continente e da molti è considerata un banco di prova nel quale le giovani promesse possono mettersi in luce di fronte ai tecnici della nazionale per un futuro inserimento nella selezione azzurra che partecipa ai mondiali juniores.

E proprio dalla nazionale juniores arrivano ottime notizie per quanto riguarda Chiara Cianelli, altra atleta della Canottieri Arno cresciuta moltissimo nel corso delle ultime due stagioni sportive: Chiara farà infatti parte dell’equipaggio del quattro senza che nei prossimi giorni prenderà parte ai mondiali juniores di Rio de Janeiro.

Senza sosta, quindi, l’Italia dei giovani che rema in azzurro, con la Canottieri Arno sempre tra i protagonisti, anche grazie al contributo del Direttore tecnico della società Nicola Iannucci: dopo il Mondiale Under 23 di Plovdiv a cui ha ben figurato Silvia Terrazzi e la Coupe de la Jeunesse di Szeged, da domani e fino a domenica prossima, tra i 43 azzurri (24 maschi e 19 femmine) che saranno a Rio de Janiero, sul bacino di Lagoa Rodrigo de Freitas, lo stesso che sarà teatro delle Olimpiadi 2016, per disputare il Campionato del Mondo Junior, ci sarà anche un’atleta rossocrociata.