Presso la sede della Spa Navicelli e alla presenza di un folto pubblico, è stata ufficialmente presentata la regata Navicelli Rowing 2016, Campionato italiano in doppio e quattro senza per le categorie ragazzi, junior, senior e esordienti, Tricolore Master e gara Nazionale Cadetti.

Sarà la sesta edizione della manifestazione sulle acque del Canale dei Navicelli che collega il porto di Livorno all’area portuale pisana, una sesta edizione dalle grandi aspettative, vuoi perché è la prima gara ufficiale dell’anno olimpico, vuoi perché la gara apre le manifestazioni di “Pisa città europea dello sport 2016” e vuoi perchè, come ci dice il Presidente del Comitato organizzatore Antonio Giuntini, “siamo curiosi di verificare i numeri degli iscritti poiché la manifestazione ha avuto un crescendo impressionante negli anni e proprio per questo ad ogni edizione cerchiamo di apportare delle migliorie per rendere più snella e sicura la gara. Per far questo porgiamo molta attenzione ai suggerimenti che ci arrivano dagli stessi atleti e dai numerosi volontari che collaborano per la riuscita dell’evento”.

E allora vediamo quali sono le novità del 2016: “abbiamo ancora una volta implementato le forze in campo cercando di rendere più sicuro possibile il Canale” afferma Alessandro Simoncini che con la sua esperienza sarà il riferimento delle operazioni, “le imbarcazioni di soccorso impegnate saranno 12 e ognuna avrà 2 persone a bordo, in questo caso si tratta di operatori specializzati come gli istruttori delle nostre Società, personale della Federazione Italiana Soccorso in acqua, Vigili del fuoco volontari e quest’anno potremmo avvalerci anche di due imbarcazioni e del personale del 9° Reggimento di assalto Col Moschin dei Paracadutisti. A terra, dislocate sul percorso della pista ciclabile che affianca il canale, due squadre con cani addestrati al soccorso in acqua e un quad attrezzato per soccorsi dotato anche di defibrillatore; a questo si aggiungono ovviamente i mezzi istituzionali con 2 ambulanze e un PMA (Punto medico avanzato)”.

I lavori procedono alacremente e sempre parlando di migliorie quest’anno ci saranno due zone di alaggio imbarcazioni con un ulteriore pontile di 30 metri sistemato dopo l’arrivo, ma la novità sulla quale il Comitato organizzatore punta molto sarà il collegamento video con la partenza e l’arrivo che riverserà le immagini su un grande schermo posizionato nella zona segreteria in modo da far seguire a tutti le varie fasi di gara.

Anche quest’anno l’evento è patrocinato dalle maggiori istituzioni come Regione, Provincia di Pisa, Comune di Pisa, Coni, Ente Parco, Camera di Commercio e con gli anni si rafforza il contributo di molte aziende che collaborano per far sì che la manifestazione cresca; il numero notevole di atleti e tecnici contribuisce in maniera importante al turismo sportivo e la città sarà invasa per almeno due giorni da canottieri provenienti da tutta Italia che usufruiranno di pernottamenti, ristorazioni e trasporti.
Alla presentazione erano presenti, tra gli altri, anche Manola Marinai Coordinatore Regionale Arbitrale della Toscana e Giudice Arbitro Internazionale e il Presidente del Comitato FIC Toscana Edoardo Nicoletti che anno manifestato apprezzamento per il livello organizzativo e la sinergia tra le varie forze in campo.