Comincia nel migliore dei modi il 2016 della sezione canottaggio della Canottieri Arno: nel campionato italiano di gran fondo sul canale dei Navicelli il gruppo agonistico allenato da Nicola Iannucci, coadiuvato da Federico Micaelli, è riuscito infatti a conquistare il primo titolo italiano della stagione nel doppio junior con Emanuele Giarri e Andrea Grassini, che in una delle gare più partecipate e impegnative hanno fermato il cronometro a 23’01’” e sono riusciti a mettersi alle spalle ben 36 equipaggi. I due atleti della società pisana, che già si erano messi in evidenza nella passata stagione, hanno avuto la meglio sui diretti avversari della Canottieri Elpis Genova e sull’equipaggio del Circolo Ospedalieri Treviso, arrivati ad una manciata di secondi: una prova dai ritmi molto elevati affrontata dai due pisani con grande determinazione nel “traffico” del Canale dei Navicelli. Nella stessa gara anche Francesco Gadducci e Daniele Sbrana.
Un grande successo per la Canottieri Arno, che porta a casa anche l’ambito trofeo dedicato a Mauro Baccelli, il compianto campione scomparso prematuramente che aveva mosso i primi “passi” in barca proprio alla Arno insieme a Iannucci, ora tecnico societario: il ricordo è stato consegnato con emozione da Maurizio Baccelli papà di Mauro.
Bella prestazione nel quattro senza senior femminile: la nuova formazione con Arianna Mazzoni, Chiara Cianelli, Silvia Terrazzi e Gaia Fabozzi ha conquistato la medaglia d’argento con soli 6 secondi di scarto sulle vincitrici della Canottieri Saturnia, che nella gara a cronometro sono partite prime, con un vantaggio di 30 secondi e la possibilità di controllare l’equipaggio pisano.
In gara anche il quattro senza ragazzi di Lorenzo Delitala, Ferdinando Martirani, Matteo Piccolomini e Gabriele Guidi, quindicesimi nella loro gara.
Per la società rossocrociata una bella partecipazione anche della squadra “allievi”e “cadetti” guidata da Yuri Dalla Valle coadiuvato da Simona Grammatico. L’occasione della regata “in casa” ha visto il debutto di molti di questi atleti in giovane età che comunque si sono ben comportati cimentandosi nei lunghi e faticosi 6000 metri: nel doppio maschile allievi C con l’equipaggio di Leonardo Repetto e Filippo Rocchi e quello formato da Lorenzo Vanni e Alessio Sereni, nel doppio cadetti con gli equipaggi composti da Davide Cini e Matteo Giordani, da Alessandro Giannotti e Leonardo Palla e da Alessio Simoni e Matteo Gori, ed infine nel doppio cadette con Anna Coppo e Clara Massaria.
Per la Canottieri Arno, coinvolta con il Gruppo sportivo dei Vigili del fuoco nell’organizzazione della Navicelli Rowing, l’anno non poteva iniziare nella maniera migliore: alla soddisfazione per il successo della manifestazione, per la quale già molto è stato detto dalle istituzioni e scritto dalla stampa, grazie anche al record di iscritti (oltre mille) di questa edizione, si è adesso aggiunta anche la grande gioia per le prestazioni dei propri atleti.