Nutrita partecipazione della Canottieri Arno alla gara interregionale di canoa ospitata domenica 22 maggio dalla Canoa San Miniato A.S.D. nella bella cornice del Bacino Remiero di Roffia: all’evento hanno preso parte oltre 230 atleti iscritti in 70 gare, in rappresentanza di ben 14 società. Inoltre, la manifestazione ha visto in acqua equipaggi con atleti dagli 8 ai 75 anni di età, a dimostrazione della straordinaria versatilità di questo sport. La Sez.Canoa/Kayak della Canottieri Arno Pisa ha presentato ben diciotto atleti. Questo dato costituisce di per sé una bella notizia e testimonia l’impegno dei tecnici Giacomo e Riccardo Marazzato nel ravvivare in città la passione per una disciplina affascinante quanto impegnativa come il kayak velocità.

 

La gare si sono disputate sulle distanze olimpiche di 200 metri e 1000 metri per tutte le categorie d’età, fatta eccezione per le categorie appartenenti alla Canoa Giovani, ovvero Cadetti ed Allievi. Quest’ultime hanno gareggiato sulla classica distanza dei 2000 metri con giro di boa anzichè sul singolo chilometro. Di seguito i risultati delle competizioni, in rigoroso ordine di svolgimento.

 

Canottieri Arno subito in evidenza nel k1 200 metri Allievi B, dove Enrico Donatelli ha centrato un bel secondo posto; bravo anche Matthew Maglia, quinto. Buona prova dei due giovani canoisti anche sulla distanza lunga, che li ha visti rispettivamente quinto e ottavo al traguardo. La velocità ha sorriso anche ai Cadetti B, che hanno centrato la vittoria con Filippo Bassi e classificato al quinto posto Tommaso Guglielmenti con un tempo prossimo al limite che sarebbe valso il podio. Ottima prova anche sui 2000 metri, dove Guglielmenti si è ripetuto e Bassi ha ottenuto il terzo tempo.

 

Nella affollata categoria Ragazzi, prestazione incoraggiante di Filippo Novi, che ha sfiorato la qualificazione alla finale dei 200 metri al mattino e lottato nella sua batteria dei 1000 al pomeriggio, concludendo settimo. Tra i Senior invece, un po’ di rimpianto per Marco Ventura, quinto per pochi centesimi nel k1 200  dopo aver pagaiato nelle posizioni di testa fin dalla partenza. Buona comunque la sua prova su una distanza in generale poco amica per uno specialista del fondo. Da segnalare la solita bella prova di Eleonora Ghetti ed Eleonora Pecunioso, rispettivamente terza e seconda nel k1 femminile sia nella prova di velocità che sui 500 metri, e in seguito d’argento nel k2 500 alla prima uscita ufficiale come equipaggio. Otto gli atleti schierati dalla Arno ai nastri di partenza del k2 200, dove la coppia formata da Riccardo Marazzato e Francesco Bernieri festeggia un bel terzo posto in una gara tirata, disputata a bordo di un’imbarcazione prestata dalla società ospitante con un gesto di grande ospitalità. Ai piedi del podio il duo Lupo/Riccardi, seguiti al sesto posto dall’equipaggio esordiente Costa/Giannini e al settimo da Renzi/Napolitano. Marazzato/Bernieri hanno poi bissato il bronzo sulla distanza classica dei 1000 metri con Costa/Giannini e Renzi/Napolitano, rispettivamente quarti e quinti. La manifestazione si è chiusa con il k4 1000, che ha portato alla Canottieri il bronzo con Lupo/Pagni/Riccardi/Ventura e ha visto il quinto posto di Costa/Giannini/Napolitano/Renzi, questi ultimi a bordo di un’imbarcazione gentilmente messa a disposizione per l’evento dai viareggini del Canoa Kayak Versilia.