Con la registrazione di una trasmissione televisiva dalla sede della Canottieri Arno si è voluto ricordare anche a Pisa il tragico momento dell’alluvione del 4 novembre 1966 che colpì Firenze ma anche tutta la valle dell’Arno come Santa Croce, Pontedera e Pisa devastando interi paesi e mettendo in ginocchio intere comunità.

Sono passati esattamente 50 anni e anche  per chi è abituato a vivere il fiume, rivedere quelle immagini e ripercorrere quei momenti è stato indubbiamente emozionante; il tutto è avvenuto con una puntata della “Pisaniana” registrata dall’emittente 50 Canale proprio nella sede societaria con ospiti che in quel  lontano novembre furono colpiti o impegnati in prima persona. La trasmissione settimanale si occupa di cronaca e avvenimenti del territorio e questa commemorazione non poteva certamente sfuggire. A condurre il talk show la bravissima Carlotta Romualdi e in sala ospiti come Giuseppe Meucci, giornalista della Nazione che ha ricordato i momenti salienti e come la città visse quelle giornate, Paolo Ghezzi vice sindaco di Pisa e responsabile della Protezione Civile che ha fatto il punto sulla situazione attuale e di quanto siano evoluti i sistemi di allerta e soccorso, Natale Gunnella ex paracadutista che con i suoi commilitoni portò i primi aiuti alla città, ma anche un conosciuto  personaggio del canottaggio locale e nazionale come Aldo Moretti già presidente del Comitato Toscana e consigliere FIC che ha narrato aneddoti sulla città e sulla Canottieri Arno unica Società attiva all’epoca degli eventi e come questa dovette cambiare per un lungo periodo anche le pratiche di allenamento a causa del crollo dei Lungarni e dello storico ponte Solferino.

La trasmissione andrà in onda lunedì 7 novembre alle ore 22,30 sul canale 12 del DT in Toscana e riporterà interessanti interviste e spezzoni di documentari d’epoca.

Simona Giuntini -Ufficio Stampa FIC Toscana-