Nuoto


Considerato uno sport completo e salutare, che distribuisce il movimento omogeneamente su tutto il corpo, favorisce la salute, la longevità e il benessere fisico e psicologico.

Per l’accesso alle attività gestite è indispensabile essere socio della Canottieri Arno 
nonché depositare il CERTIFICATO MEDICO di ATTIVITÀ FISICA NON AGONISTICA  CON DATA ECG VALIDO

 

Tratto da un brano della pubblicazione stampata in occasione dei 100 anni della Società : 

 

Terminata la guerra nel 1918 l’attività della Canottieri riprese a pieno ritmo. Purtroppo dell’intervallo tra le due guerre mondiali, a causa della distruzione dell’archivio, si è persa la documentazione e la memoria dei molti successi raccolti sui campi di gara. Con la ripresa dell’attività remiera la Società si arricchì anche di una nuova specialità, il settore nuoto.

Più volte , soprattutto ad opera dell’Avv. Tullio Serafini si era cercato , fin dal 1907 di indire alcune gare di nuoto tra i soci, ma senza molto successo escluso per una il 6 agosto 1907 che vide la partecipazione di atleti di valore nazionale , come Amatore, Albertini, Muzzi, Bronner e Stolfi. In quella riservata ai canottieri vinse Barbarisi.

Nel luglio 1909 fu indetta dalla Gazzetta dello Sport una gara popolare di nuoto con grande successo promozionale. Nei 100 metri vinse Ireneo Ispani, fu la spinta per la nascita della Rari Nantes Pisa. Allora non esistevano piscine, l’attività natatoria era svolta in Arno, a Marina e al Gombo. Seguirono altre manifestazioni in cui i nuotatori pisani Ruffo Ascani e Ribelle Castelli ottennero buoni risultati.

La Rari Nantes utilizzava come propria sede uno chalet galleggiante, ormeggiato presso lo scalo San Nicola sul Lungarno Pacinotti. Spesso tale alloggiamento veniva strappato dal fiume in piena con conseguente suo trascinamento verso il mare. Non era facile recuperarlo e rimorchiarlo in luoghi sicuri prima che subisse danni, e in uno di questi episodi lo chalet affondò, di conseguenza i soci della Rari Nantes confluirono nella Canottieri costituendone la sezione nuoto.