Comunicazione ai soci relativa alla gestione della piscina di Pisa

Cari soci, cari utenti,

è con grande dispiacere che vi comunichiamo che, a seguito della decisione unanime dell’assemblea dei soci tenutasi lo scorso 11 marzo, l’Associazione ha formalizzato all’amministrazione Comunale il recesso ai sensi dell’art. 216 del c.d. “decreto rilancio” dalla convenzione di gestione della piscina, che ci eravamo faticosamente aggiudicati e che era stata prorogata fino ad agosto del corrente anno.

Purtroppo, l’impossibilità di esercitare nelle piscine attività sportive diverse da quelle agonistiche imposta dall’attuale situazione sanitaria, ha reso insostenibili i costi di gestione dell’impianto Comunale, condizionati dagli enormi consumi energetici della struttura che solo uno sfruttamento “a pieno regime” degli spazi acqua sarebbe stato in grado di assorbire.

Nell’attuale situazione solo l’accollo da parte dell’amministrazione comunale delle spese relative ai consumi energetici ci avrebbe consentito di riaprire la struttura alla sola attività agonistica.

Purtroppo il pur generoso aiuto del Comune, che ci ha offerto un contributo economico pari al canone di gestione dovuto per il corrente anno (ammontante ad euro 10.800 annui), non è sufficiente a coprire neppure in minima parte la differenza negativa tra i costi di gestione della struttura e gli incassi ricavabili dalla sola attività agonistica, considerando che, anche in un regime di massimo risparmio, l’apertura dell’impianto natatorio richiede una spesa di oltre 30.000 euro mensili fra consumi energetici, prodotti chimici, spese di sanificazione e costo del personale.

Dopo molti anni di gestione e dopo i sacrifici e gli investimenti fatti per vincere l’ultimo bando e per ottemperare alle obbligazioni previste dalla convenzione di gestione, la decisione di recedere dalla convenzione è stata molto sofferta, soprattutto in considerazione delle inevitabili conseguenze che avrà sull’assetto organizzativo societario e sui dipendenti.

Ci auguriamo di poter recuperare presto quella tranquillità necessaria per poter ripartire con entusiasmo e per garantire ai nostri agonisti e ai tutti i nostri soci la possibilità di continuare a praticare il loro sport.

A presto.

Il consiglio direttivo                                 Pisa, 20/03/2021