DODICI SUGGERIMENTI DELLA FMSI PER EVITARE LA DIFFUSIONE DEL CORONAVIRUS NEGLI IMPIANTI SPORTIVI

mentre le varie Federazioni/Enti sportivi stanno predisponendo varie iniziative volte a contenere il fenomeno “coronavirus”  COVID-19, la Federazione Medico Sportiva Italiana ha diramato le linee guida da seguire al fine di evitare la diffusione del virus ( CLICCA SULL’ICONA PDF A LATO).

Nuoto-FIN : 24/02/2020 Il consiglio federale riunitosi a Roma, preso atto delle ordinanze disposte dalle autorità competenti, ed in particolare da alcune Regioni italiane, sospende lo svolgimento di tutte le competizioni e manifestazioni sportive, di ogni livello e dislocazione, fino a domenica 1 marzo compreso, al fine di evitare difformità nelle attività programmate sul territorio nazionale.

Canoa-FICK : 24/02/2020 Facendo seguito a quanto già comunicato, al fine di contenere il contagio da COVID-19, il Presidente Federale Luciano Buonfiglio desidera rilasciare la seguente breve dichiarazione rivolta a tutti gli Affiliati e tutti i Tesserati, con cui chiede la massima collaborazione nell’osservare pedissequamente i provvedimenti emanati dalle diverse Istituzioni per assicurare una gestione ottimale dell’emergenza.

Carissimi tutti,

in un momento particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo, chiedo l’attenzione di tutti voi per contribuire al massimo rispetto delle regole, trasmesse in queste ore dalle Istituzioni competenti. E’ opportuno ricordare che, come sportivi, rappresentiamo un modello di comportamento e di riferimento per tutti.

A tal fine desidero condividere con voi il vademecum di norme igienico-sanitarie da osservare in gara e in allenamento, sia negli spogliatoi, sia nei locali comuni e nei servizi igienici degli impianti, elaborato dalla Federazione Medico Sportiva Italiana  al fine di evitare la diffusione di ogni tipo di contagio.

Dodici suggerimenti della FMSI per evitare la diffusione del Coronavirus negli impianti sportivi

Si invitano Tesserati ed Affiliati a prendere visione delle relative Ordinanze sui siti web istituzionali delle varie Regioni italiane.

canottaggio-FIC ROMA, 23 febbraio 2020 – “Il governo si appresta ad emanare misure urgenti per fronteggiare e contenere in modo particolarmente incisivo i casi di contagio da Coronavirus”, questo è quanto scrive il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora in una lettera indirizzata al Presidente del CONI Giovanni Malagò e aggiunge – “tali misure comprendono anche il mondo sportivo per l’esigenza di prevenire rischi e tutelare al meglio la salute di tutti coloro che, a vario titolo, partecipano alle manifestazioni e alle competizioni. In attesa del perfezionamento dei provvedimenti e della piena ed efficace attuazione degli stessi, su conforme avviso del Consiglio dei Ministri, per ragioni di cautela e massima precauzione, le chiedo di farsi interprete presso tutti i competenti organismi sportivi dell’invito del governo di sospendere tutte le manifestazioni sportive di ogni grado e disciplina previste nelle Regioni Lombardia e Veneto per la giornata di domenica 23 febbraio 2020”.

“Tale invito non è da estendere agli atleti e gruppi di atleti dei quali siano programmate, per la stessa giornata, trasferte fuori dalle predette Regioni, salvo che i medesimi atleti e gruppi di atleti provengano dalle aree geografiche già indicate dalle autorità sanitarie quali focolai di contagio – sottolinea ancora il Ministro Spadafora che aggiunge – Confido nella massima collaborazione di codesto Comitato nazionale e dell’unità di impegno da parte di tutti i soggetti che esercitano responsabilità nel sistema sportivo”. A tale informativa si è adeguata subito la Federazione Italiana Canottaggio che invita anche a seguire le indicazioni, in allegato, provenienti dalla Federazione Medico Sportiva Italiana che richiama l’attenzione dei Medici sportivi e di tutto il personale parasanitario su alcune semplici, ma fondamentali norme igienico-sanitarie, da considerare da parte delle società e dei custodi degli impianti sportivi sia negli spogliatoi, sia nei locali comuni e nei servizi igienici degli impianti, atte a prevenire la diffusione del coronavirus durante le gare e negli allenamenti.